09 0

Posted by  in Cerimonie & Eventi

Si è svolto  sabato 8 febbraio, a Vietri un convegno su Domenico Piccirillo, un vietrese alla “Beffa di Buccari”, a 100 anni dalla dichiarazione della prima Guerra Mondiale. Presenti i familiari del marinaio Piccirillo, al fianco di Gabriele d’Annunzio in quella che fu definita un’impresa epica.

Il 28 luglio 1914 con la dichiarazione di guerra dell’Austria alla Serbia, in seguito all’assassinio dell’arciduca Francesco Ferdinando, aveva inizio la Prima Guerra Mondiale. Durante il conflitto, nella notte tra il 10 e l’11 febbraio 1918, trenta incursori della Regia Marina, al Comando del Capitano di fregata Costanzo Ciano di Livorno e del Capitano di Corvetta Luigi Rizzo di Milazzo, insieme a Gabriele D’Annunzio, portarono a termine un raid nella baia di Buccari ai danni della Imperiale Marina Asburgica. Tra coloro che portarono a compimento quell’azione, passata alla storia come la “beffa di Buccari”, c’era il vietrese Domenico Piccirillo.

Sottocapo torpediniere, nato nella frazione di Molina nel 1897, volontario nella Prima Guerra Mondiale, fu insignito per tale impresa della medaglia di bronzo al valor militare. Il Circolo della Stampa e Stampa Estera “Costa d’Amalfi”, con una prima iniziativa a livello nazionale, con il patrocinio del Comune di Vietri sul Mare, ricorda i 100 anni dell’inizio del primo conflitto mondiale e, nello specifico, l’impresa degli incursori italiani, con il Convegno “1914 – 2014: storie e ricordi della Prima Guerra Mondiale. Domenico Piccirillo, un vietrese alla Beffa di Buccari”.

Al convegno di ieri sono intervenuti: il professor Alfonso Conte, docente associato della facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Fisciano; il professor Franco Bruno Vitolo, giornalista e critico letterario e il giornalista vietrese Vito Pinto. Presente la figlia di Domenico Piccirillo, Annamaria, ed i nipoti del marinaio vietrese. Un evento di grande significato storico e territoriale, specialmente per le giovani generazioni, sottolineato dalla presenza degli studenti dell’Istituto Comprensivo di Vietri sul Mare, accompagnati dalla dirigente scolastica, professoressa Sabrina Rega.

A rendere omaggio alle gesta di Domenico Piccirillo il sindaco di Vietri sul Mare, Franco Benincasa, il presidente  dell’Associazione Marinai d’Italia, dottor Bruno Catino e diverse autorità civili e militari.

Leave a comment